lunedì 5 gennaio 2009

Tutto arriva...

*** ENGLISH TEXT WILL FOLLOW ***

... per chi sa aspettare.

Ecco.





Il mio puntaspilli non e' piu' solo, ha trovato compagnia con il trovaforbici, che poi era la mia idea originaria per il puntaspilli... ma va bene cosi'... adesso ho il coordinato. Cosa posso volere di piu' dalla vita??? Lo schema??

Eccolo!


(cliccate come sempre sulla foto per salvare l'immagine).

Ma io lo so che quando ho scritto "tutto arriva" in realta' era qualcos'altro che ci si aspettava che arrivasse. E si, e' arrivato anche quello, il tutorial per realizzare la rosa di lana cardata! Siete pronte? E' lunghissimo!!!!

Per iniziare vi serve una base in gommapiuma piuttosto dura (nei negozi che vendono la lana da cardare la trovate di certo), aghi per cardare (ne esistono singoli oppure con la possibilita' di inserire piu' aghi per velocizzare e facilitare il lavoro), lana da cardare, in questo caso in due colori, ovvero il colore della rosa (ho scelto l'azzurro... e non a caso!) e un verde per le foglie.



Prendete una striscia di lana del colore scelto per fare la rosa e poggiatela sulla gommapiuma. Punzecchiatela ripetutamente con l'ago da cardatura fino a compattarla.



Una volta che sara' compattata, avvolgetela a rotolino e, punzecchiandone la base, formate il bocciolo.





Quindi, servendovi di formine da biscotti a forma di cuore di due misure differenti, iniziate a preparare le due serie di cinque petali mettendo uno strato non troppo spesso ma uniforme di lana dentro la formina e cercando di distribuirlo omogeneamente.



Continuate a punzecchiare con l'ago finche' anche il petalo non sara' compatto. Di tanto in tanto staccatelo dalla base e rigiratelo.



Ecco il petalo nella sua forma definitiva. Preparatene cinque per ognuna delle due dimensioni dei cuori.



Con il verde e una formina tonda o scalloped come quella che vedete nella foto, create la base del fiore, quella che poi servira' a tenere insieme tutto, compresi i rametti e le foglie. La applicherete soltanto alla fine del lavoro.



A questo punto, con i 10 petali pronti, iniziate a formare due corolle, una con i piu' grandi, l'altra con i piu' piccoli. Per unire i petali tra di loro utilizzate sempre l'ago.



Vedete una corolla formata.



Dopo aver formato anche l'altra, sovrapponetele e, sempre utilizzando l'ago, e lavorando sulla parte centrale, unite le due corolle.



Infine applicherete il bocciolo centrale, fissandolo sempre con piccoli e ripetuti colpetti d'ago. Non ve l'ho detto prima, ma spesso questi lavori si "macchiano" di sangue perche' non e' difficile pungersi le dita, quindi prestate la massima attenzione!!!



Prepariamo ora le foglie staccando dalla matassa un filamento di lana lungo, anche se non troppo grosso. Sulla parte finale del filamento appoggiamo la nostra "mascherina", ovvero la formina a cuore piccola. Riempiamola come abbiamo fatto per i petali con uno strato omogeneo di lana e lavoriamola con l'ago finche' non si saranno formate le foglie.



Questo e' il risultato.



Ma per creare il filamento compatto, occorrera' adesso bagnarsi le mani (non troppo) e sfregarvi la lana non cardata con movimento circolare, in modo da compattarla e da farla diventare un filo spesso e resistente. Questo sara' il "rametto" delle foglie.
Con lo stesso sistema lavoriamo un altro filamento di lana, in modo da creare un altro filo che sara' utilizzato come decorazione per la rosa.



A questo punto ultimiamo il montaggio della rosa, appoggiando i fili decorativi sul fondo e sistemando le foglie. Appoggiamo sulla gommapiuma la rosa con sotto i rametti e le foglie e punzecchiamo sui petali in corrispondenza delle nuove aggiunte, fino a saldarle con gli stessi petali. Quindi rigiriamo la rosa e applichiamo la base tonda preparata in precedenza punzecchiando, questa volta, in modo leggero e ben distribuito sulla superficie, per attaccarla sotto la rosa. Questa operazione non viene fatta al contrario perche' altrimenti la lana del colore scelto per i petali trapassa la base con un effetto che non e' molto esteticamente valido. Quest'ultima operazione e' la piu' complessa e non escludo che qualcuna possa spazientirsi, come e' capitato a me le prime volte... Ma il risultato....



ripaga di ogni fatica, e adesso non vi resta che applicare una bella spilla con una goccina di colla a caldo e utilizzare questo splendido gioiello per abbellire una stola in maglia, il cappotto o decorare una borsa!

Se questo tutorial vi e' piaciuto, mi piacerebbe leggere i vostri commenti. Io adoro leggerli, e di sicuro sono uno stimolo ulteriore per far si' che questo blog sia sempre una piacevole sosta per le navigatrici del web.

Ah, ovviamente se avete domande in proposito, non esitate a chiedere!!

A presto con un altro tutorial (in preparazione...)

*** ENGLISH ***

Everythings arrives...

for those who are able to wait!

Here we are!

So, my pincushion has now a little brother, a scissor finder, that was my first idea when I was forced to create the pincushion. But it's OK. Now I have pincushion and also the scissor finder. What could I want more from life? Maybe... the pattern???

And above you find it, just click on the picture and save the image.

But I know that you were expecting something different, like for example the tutorial to create the needle felted rose... And here you have also this one! Are you ready? It's VEEEEERY long!

So you find all the pictures which show the process to create the needle felted rose, you will need a felt needle, a foam rubber base and wool of two colors, one for the rose and the other for the leaves. Then, follow the pictures and if something is not clear, don't hesitate to ask for explainations! I will be glad to help you!

To create a pin from this rose you will need hot glue and the pin base, of course, and then you can use this awesome bijoux to decorate a bag, your coat or a knitted stole (sooooo trendy!!).

If you liked this tutorial, please leave me a comment(every language is welcome). Reading them is for me very pleasant and also an incentive to make this blog a nice stop for the web surfers.

So, I wait you soon in this blog for another tutorial (work in progress...)

11 commenti:

Ely ha detto...

tu sei la donna dalle 1000 risorse, il tutorial è splendido la rosa pure ma devo dire che il punta spilli e il trova forbici (per me l'inglese è uno sconosciuto :-))) sono meravigliosamente belli! grazie di tutto Magica Tizy!!!!
baci Ely

Enza ha detto...

Ciao Tiziana, grazie per questo tutorial!!!!
Ho visto, che partecipi anche tu allo swap di Nina, .... bene, ... così se avrò qualche problema di comunicazione batterò un colpo :P:P:P !!!!Ciao Enza :)

Adriana Ortiz ha detto...

Linda rosa!!
Gracias por el tutorial.

Cariños
Adriana

Marevan ha detto...

Non credo che lo faro' mai perche' mi mette prurito solo a guardarlo !! Ma e' davvero bellissima questa rosa

Silva ha detto...

wow!! complimenti davvero, bellissima la rosa e che bel tutorial ci hai fatto, ma in questo momento sono incredibilmente attratta dai pinkeep, per cui credo che realizzerò anche il tuo!
baci
Silva

Elena ha detto...

Grande!!!!
Proprio quello che mi ci voleva per cominciare a provare. Avevo comprato la lana cardata ma non avevo idea di come fare. Ora sono illuminta.
Grazieeeeeeeeee
Bacioni

Elena

PS: Si può fare anche con la macchina punciatrice?

Tiziana ha detto...

@ Enza: conta pure su di me!
@ Silva: se lo fai lo voglio assolutamente vedere!
@ Elena: non ho idea di cosa sia la macchina punciatrice, confesso! :-P

Laura ha detto...

Ciao
grazie , bella la spiegazione della rosa .
devo farla vedere a mia sorella che piace molto questa tecnica.
Inizia a cimentarsi adesso
Un abbraccio coloratissimo

Laura

Vera ha detto...

Splendido e chiarissimo tutorial..e l'effetto finale mi piace tantissimo..ma devo cercare di non provare hobby nuovi!!!!
Ovviamente anche gli altri lavori sono bellissimi, complimenti!
Bacioni
Vera

MARGIE ha detto...

CHE BELLO!!! non mi ha ancora preso la malattia del feltro ma metto da parte..... no si sa mai
complimenti x i tuoi lavori, sono molto fantasiosi
cIAO, mARGIE

Tiziana ha detto...

Bellissima questa rosa..... da come è descritto nel tutorial, non sembra molto difficile, ma "tra il dire e il fare.....".
Comunque ci proverò.
Ciao
Tiziana